C’era una volta il parco giochi del Centro Sportivo “Meridionale” di San Rufo.

E’ lì che si è cresciuta la generazione degli anni ’80, è lì che si fondavano le speranze di rinascita dell’intero Vallo di Diano.

Trovare parcheggio non era sempre facile, soprattutto di domenica, e il Parco, completo di altalena, spazi per il basket, campo di bocce, giochi con le reti, dondoli, era un luogo di incontro per grandi e piccini. Poi la lenta e graduale decadenza, l’impoverimento, l’oblio ed infine lo squallore.

Le foto che mostriamo non rendono appieno il degrado in cui versa il parco giochi con annessa la struttura che, per anni, ha rappresentato il punto di riferimento della gastronomia locale: “La masseria”.

Attrezzature sradicate dal terreno, alberi cresciuti senza regola, erbacce, roveti e tanta immondizia. Appena si tenta di varcare l’ingresso del parco, sul terreno si scorge di tutto, perfino ciò che focosi innamorati lasciano a terra senza vergogna alcuna.

Una struttura pubblica, costata miliardi di vecchie lire, abbandonata a sé stessa, nel cuore del Vallo di Diano.

A chi spetta ridare dignità a quegli spazi che, se sapientemente sfruttati, potrebbero rappresentare una valida alternativa per le uscite fuori-porta per tantissime famiglie?

Possibile che a nessuno tra quelli che istituzionalmente sono preposti anche alla salvaguardia dell’ambiente e del bene comune, gestendo fondi dello Stato e deputati a mantenere il decoro dei territori amministrati non dispiaccia neanche un po’ la miserevole fine che ha fatto quel parco?

– Rocco Colombo – ondanews –

 

 

 

 

Commenti chiusi