Attimi di paura per un 80enne di Sala Consilina che è stato rapinato in pieno giorno in località Sant’Antonio.

La vittima ha raccontato che stava percorrendo la Provinciale 49 a bordo della sua auto quando è stato affiancato da una Mercedes Classe A grigia e qualcuno all’interno gli ha fatto segno di fermarsi. Una volta accostati, un uomo è sceso e si è spacciato per un suo vecchio amico trasferitosi in Svizzera, fornendo anche un soprannome tipico di Sala Consilina.

L’anziano è sceso quindi dall’auto per dire al presunto amico di non averlo riconosciuto subito e per invitarlo a prendere un caffè, ma il malintenzionato lo ha abbracciato cercando di sfilargli il portafogli dalla tasca posteriore dei pantaloni.

Quando il malcapitato si è reso conto di quello che stava capitando ha finto di riconoscere la persona che aveva davanti ma è stato afferrato nuovamente e minacciato. L’altro uomo gli ha puntato un oggetto simile ad una pistola all’altezza della fronte. Impaurito l’80enne ha consegnato il portafoglio con 130 euro in contanti. Dopo aver preso il denaro il rapinatore ha buttato il portafogli a terra ed è scappato.

L’anziano, sotto shock per quanto accaduto, si è recato dai familiari che lo hanno accompagnato presso la locale Stazione dei Carabinieri per sporgere denuncia.

– Annamaria Lotierzo –

2 Commenti

  1. Pasquale says:

    Stessa cosa con l’orologio a dicembre dell’anno scorso davanti al cimitero di san Pietro sl tanagro
    Stessa auto, orologio e residenza Svizzera rra, individuo sulla cinquantina 5

  2. Allocca Antonio says:

    Ci ha provato anche con me nel parcheggio del supermercato euro 2000 a Silla, si e’ spacciato per amico e voleva rifilarmi un orologio di 3 euro definendolo di fabbricazione Svizzera. Stessa macchina e stesso approccio…. naturalmente gli e’ andata male ha scelto la persona sbagliata.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*