Una chiesa di Sant’Anna gremita di persone quella che ieri sera ha accolto il concerto di beneficenza con il coro “Non solo Gospel”. L’emozionante evento è stato organizzato da “Luna Music Center” di Annalisa Biancamano e Luisa Loscalzo e da Art Studio Design di Angelo Lopardo, con il patrocinio del Comune di Sala Consilina e della Parrocchia di Sant’Anna.

Nel corso del concerto, presentato dalla giornalista di Ondanews Chiara Di Miele, sono intervenuti il sindaco Francesco Cavallone, il parroco, don Luciano Laperuta, e quattro esponenti delle altrettante associazioni a cui è stato devoluto l’intero ricavato della serata. Si tratta della ConRett Onlus, rappresentata dalla vicepresidente Agnese Alberti, dell’associazione Antonio Finamore “C’ fai sta ‘bbuon” con la presidente e madre del compianto Antonio, la signora Gianna Aumenta, dell’associazione “Ascoltami Onlus” con la vicepresidente Alessia Del Pomo e di ALI – Associazione Latinoamericana in Italia Onlus rappresentata dalla coordinatrice per il Vallo di Diano, Felicina Flammia.

Toccanti e gioiosi i cori natalizi offerti dai “Non solo Gospel”, diretti da Simona Guida e accompagnati da musicisti che hanno suonato dal vivo. Il coro salernitano, in cui cantano anche le organizzatrici del concerto Luisa e Annalisa, è nato dall’idea della direttrice e dalla sua voglia di unire un gruppo di persone accomunate dalla passione per il canto. Numerosi i premi vinti tra cui quello come “Miglior Coro Gospel” al Venezia Gospel Festival 2007 e ben 5 riconoscimenti ai “Gospel Music Awards Italy 2014”. Diverse le partecipazioni televisive importanti, anche ai programmi “Uno Mattina” e “La Vita in diretta” e nel film “Io non ci casco” con Maurizio Casagrande, Ornella Muti e Mariagrazia Cucinotta. Interessante il repertorio che spazia dai brani gospel tradizionali e più antichi, riarrangiati in chiave moderna, a quelli più contemporanei.

Soddisfazione è stata espressa dai tre organizzatori per la numerosa partecipazione del pubblico e il messaggio positivo partito dalla chiesa di Sant’Anna. La speranza è quella di ripetere l’evento di beneficenza anche nei prossimi anni e continuare a sostenere le diverse associazioni che operano sul territorio a supporto di chi è maggiormente bisognoso.

– redazione –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*