I ricordi che sembravano persi per sempre riemergono dalla memoria di un computer grazie al gesto di solidarietà di un ingegnere forense di Casalbuono.

Elisabetta Chiavarino, piemontese di Biella, aveva perso tutti gli scatti e i video del figlioletto Gabriele deceduto prematuramente nel 2012 a causa dei ladri che le avevano portato via da casa gli hard disk con tutti gli scatti.

La donna aveva rivolto un accorato appello sui social per recuperare il materiale legato al ricordo di suo figlio.

Appello che è stato raccolto da Michele Vitiello, ingegnere casalbuonese ma residente a Brescia e titolare di uno studio di informatica forense.

Michele ha chiesto alla donna dei supporti informatici e, attraverso un computer, una macchina fotografica ed una memoria che sembrava inutilizzabile è riuscito, in poche ore, a far riavere alla donna tutte le foto e video del piccolo Gabriele. Dal pc formattato tre volte ha recuperato 171 fotografie e 4 video, mentre sulla memoria della macchina fotografica che era fortemente danneggiata ha trovato 696 foto e 15 video.

Un’immensa gioia per la signora Elisabetta che ha potuto riavere e custodire i ricordi del suo piccolo e un’immensa soddisfazione per Michele Vitiello che con un gesto di estremo altruismo ha aiutato una mamma a poter alleviare il dolore.

Michele, 40enne, di padre montesanese e madre casalbuonese, ha vissuto nel piccolo borgo valdianese fino a 18 anni per poi trasferirsi a Pisa dove ha studiato Ingegneria delle Telecomunicazioni. Vive a Brescia da oltre 10 anni.

“Non pensavo che il mio gesto arrivasse a livello nazionale – è il commento ad Ondanews di Michele – ho aiutato una mamma. Il mio cuore è sempre a Casalbuono dove torno spesso con piacere”.

– Claudia Monaco –


Foto: “Giornale di Brescia”

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*