immagine di repertorio

Sono 25 i cittadini multati ad Eboli per avere inquinato l’ambiente lasciando rifiuti in strada. I caschi bianchi di Eboli, guidati dal Comandante Sigismondo Lettieri, continuano la lotta contro chi non rispetta l’ambiente e la raccolta differenziata, sanzionando gli incivili che gettano i rifiuti per strada sia nel centro storico che nelle periferie.

Proprio per questo, ieri mattina, come riportato sul quotidiano “La Città di Salerno”, sono stati elevati 25 verbali per abbandono di rifiuti. Tra questi, 15 sono stati effettuati nel centro storico e 10 in periferia. Ogni contravvenzione è pari a 200 euro. Tra le persone multate, c’è un uomo che è stato scoperto dai caschi bianchi mentre stava depositando sul ciglio di Via Pascoli, nel cuore della città, i rifiuti della sua cantina.

Paradossalmente, è stata multata anche un ditta di pulizia, in via dei Tini nella periferia di Eboli, che dopo aver ripulito un condominio, era solita gettare la spazzatura per strada.

In questa operazione, i caschi bianchi hanno cooperato con la ditta Sarim, che gestisce il servizio dei rifiuti e che hanno rimosso i rifiuti lasciati per strada.

L’iniziativa dei caschi bianchi a favore della tutela dell’ambiente nasce anche grazie ai cittadini delle zone interessate che, nei mesi precedenti, hanno segnalato le persone del posto che incivilmente contaminavano l’ambiente.

La somma delle multe che saranno a disposizione del comune saranno riutilizzati per garantire il bene comune dei cittadini. Mentre, nel frattempo, proseguiranno nuove verifiche da parte degli inquirenti per evitare che accadano fatti analoghi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano