A seguito del nuovo decreto del Governo che allarga la zona rossa e impone il divieto di allontanamento ed entrata, se non in casi di emergenza, anche la Regione Basilicata ha emanato una nuova ordinanza per ridurre la diffusione dei contagi.

L’ordinanza prevede la quarantena obbligatoria e la non osservanza comporterà sanzioni penali.

In particolare, l’ordinanza prevede che chiunque proviene in Basilicata dalle zone rosse, cioè dalla Lombardia e dalle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia, è obbligato a mettersi in quarantena osservando l’isolamento fiduciario e a comunicare la propria presenza al medico di medicina generale o al Numero Verde istituito dalla Regione Basilicata 800/996688.

Inoltre è richiesto di evitare contatti sociali, di osservare il divieto di spostamenti e viaggi e di rimanere raggiungibili per le attività di sorveglianza.

Se compaiono sintomi, si deve avvertire immediatamente il medico di base, il pediatra o l’operatore di sanità pubblica territoriale.

– Claudia Monaco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*