Espulsa dal territorio comunale di Camerota la famiglia residente a Vallo della Lucania che da qualche giorno stava destando non pochi problemi ai cittadini, alle attività e ai turisti.

Richieste di denaro continue, pretese di ottenere merce e qualche principio di rissa. Inoltre, avevano messo in piedi un accampamento nei pressi del campo sportivo “Leon de Caprera” dove dormivano e bivaccavano, spiega il Comune di Camerota.

Foglio di via per due uomini e due donne, quindi. Sono stati accompagnati alla stazione dei treni di Pisciotta e non potranno più mettere piede a Camerota. Dei fatti è stata informata la questura di Salerno, mentre l’accampamento è stato smantellato.

Alle operazioni hanno preso parte gli agenti della Polizia Municipale, guidati dal Sovrintendente Giovanni Cammarano, e i Carabinieri della Stazione di Marina di Camerota, al comando del Maresciallo Francesco Carelli.

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*