Il Ministero dell’Economia e delle Finanza ha pubblicato i dati sulle dichiarazioni dei redditi 2021, relative ai redditi 2020. L’analisi della società di data intelligence Intwig conferma che la maggior parte della ricchezza è concentrata nelle mani di pochi: solo il 5% guadagna più di 55mila euro all’anno, mentre il 44% degli italiani guadagna meno di 15mila euro, con una crescita del 2% rispetto al 2019.

I dati mostrano la situazione economica nelle città e nei comuni italiani nell’anno in cui il Paese ha subito le conseguenze più significative sull’economia a causa delle misure restrittive introdotte per via dell’emergenza sanitaria. La pandemia ha determinato una riduzione del reddito imponibile pro capite nel 70% dei comuni italiani.

Le informazioni contenute sono quelle sui redditi lordi nei comuni italiani: quanti sono i contribuenti, il reddito derivante da lavoro dipendente, dal possesso di fabbricati, dalle pensioni, quanti sono i professionisti e quante sono le persone nelle diverse fasce di reddito, i dati sull’addizionale che si applica al reddito complessivo e sul bonus IRPEF, il sostegno economico per i lavoratori dipendenti.

Nell’analisi rientrano anche i comuni del Vallo di Diano i cui redditi sono riportati nella tabella sottostante con il confronto diretto tra l’anno 2020 e l’anno 2019.

COMUNE ANNO 2019 ANNO 2020
SALA CONSILINA 13.876 13.618
ATENA LUCANA 12.927 12.813
POLLA 14.967 15.291
PERTOSA 13.221 13.263
SANT’ARSENIO 15.786 15.722
SAN PIETRO AL TANAGRO 14.759 14.954
SAN RUFO 12.434 12.582
TEGGIANO 12.845 12.804
SASSANO 11.959 12.034
MONTE SAN GIACOMO 11.386 11.433
PADULA 12.368 12.308
MONTESANO SULLA MARCELLANA 12.248 12.412
CASALBUONO 13.616 13.892
BUONABITACOLO 12.643 12.378
SANZA 11.264 11.204

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.