Fondi in arrivo dall’Asl Salerno all’interno del programma triennale delle opere pubbliche.

Con apposita delibera l’Asl ha stanziato circa 2 milioni per le opere di riqualificazione e potenziamento dell’ex ospedale di Sant’Arsenio. Si tratta di fondi che permetteranno di realizzare una Struttura Polifunzionale della Salute in cui saranno inclusi l’hospice, l’ospedale di comunità e una struttura per la doppia diagnosi.

In arrivo, inoltre, 370mila euro per l’ospedale “Luigi Curto” destinati ai lavori di adeguamento alla normativa antincendio,

Previsti, inoltre, 495mila euro per i lavori di adeguamento della struttura polivalente ex Clinica Fischietti di Padula Scalo. La struttura, occorre ricordare, è strategica per i Comuni dell’area Sud del Vallo di Diano.

Fondi anche per l’adeguamento di altre strutture ospedaliere del Salernitano.

– Claudia Monaco –

Un commento

  1. Rocco Panetta says:

    FOLLIA: l’ospedale di Polla sarà adeguato CONTRO gli INCENDI ,ma NON contro le scosse di TERREMOTO. Il Comune di Polla è classificato tra quelli al MASSIMO GRADO di SISMICITA’! La Protezione Civile Nazionale tra gli EDIFICI STRATEGICI, che DEVONO restare AGIBILI dopo forti scosse di terremoto, include gli OSPEDALI, oltre alle Caserme dei Vigili del Fuoco. Cosa prevede la Regione Campania al riguardo ? Forse la costruzione di un nuovo ospedale in 10 giorni, come hanno fatto in Cina? Il costo di questo NUOVO ospedale non è MAGGIORE rispetto all’ADEGUAMENTO ANTISISMICO dell’attuale ospedale di Polla?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*