“L’interpretazione data da Cirielli al nostro presepe è frutto di una visione estremamente partitica“.

A dichiararlo è Germano Torresi, Presidente dell’Associazione “Amici del Presepio-sez. Pietro Gallo”, all’indomani del duro attacco del Questore della Camera e parlamentare di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli.

Cirielli ha fortemente attaccato l’allestimento di un presepe collocato all’interno di una delle chiese nel centro storico di Padula che rappresenta la nascita di Gesù su una barca di immigrati. La capanna, quindi, è stata sostituita da un barcone.

Un messaggio di accoglienza quanto mai attuale che ha provocato in poco tempo una dura reazione dal mondo civile e religioso. In queste ore è inoltre giunta la dura replica del Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro, S.E. Mons. Antonio De Luca.

“Le nostre tradizioni – l’affondo di Cirielli  non possono essere piegate agli interessi degli scafisti o dei padroni delle cooperative dell’accoglienza e non si può assolutamente calpestare la veridicità dei nostri Vangeli”.

“Creazioni di questo tipo – continua Torresi – si vedono anche nelle scuole. Il tema dell’accoglienza e della Natività non ha collocazione geoografica e non è legata alla razza. Sono dichirazioni estremamente falsate”.

Un invito, infine, è quello che l’Associazione rivolge a Cirielli: Lo aspettiamo a Padula – conclude Torresi – per visitare la nostra mostra e conoscere il lavoro che svolgiamo per allestire questa mostra”.

– Claudia Monaco –


  • Articolo correlato:

9/12/2019 -A Padula presepe su una barca di migranti, scoppia la polemica.Cirielli: “Gesù è nato in una mangiatoia”

10/12/2019 –Cirielli attacca il presepe sul barcone dei migranti a Padula. Replicano Vescovo e Vicario Generale

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*