Dopo un’attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Potenza ed eseguita dal personale della Polizia di Stato (Squadra Mobile — Sezione Reati contro la persona in danno dei minori e reati sessuali) è stato sottoposto agli arresti domiciliari il 52enne M.V. per i reati di atti persecutori e di diffusione illecita di immagini sessualmente esplicite.

L’uomo non si è rassegnato alla fine di una relazione sentimentale e ha posto in essere una serie di condotte persecutorie connotate da una crescente violenza psicologica che hanno reso concreto e attuale il pericolo che potesse commettere ulteriori e più gravi azioni.

L’indagato, infatti, prima ha inviato alla vittima ripetuti messaggi telefonici per convincerla a riprendere la loro frequentazione e poi è passato alle minacce e alle offese.

Non contento, ha contattato i figli della donna a cui ha inviato un video privato a contenuto intimo che riguardava la madre.

Alla luce di tutto ciò la Procura ha prontamente richiesto al Gip presso il Tribunale di Potenza l’adozione della misura cautelare. La richiesta è stata accolta ed il personale specializzato della Squadra Mobile ha immediatamente arrestato l’uomo.

– Chiara Di Miele –

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano