Un vero e proprio caos si registra ormai da giorni a Potenza, nei pressi delle tende del Qatar, in prossimità dell‘ospedale “San Carlo” dove è stato allestito l’hub vaccinale ormai da mesi e dove, in modalità drive-in, vengono effettuati i tamponi molecolari ai cittadini.

Non pochi problemi si sono registrati questa mattina con centinaia di auto in fila con dentro persone in attesa della somministrazione del tampone molecolare. Presenti, in particolare, quelle che hanno prenotato lo stesso tampone sull’apposita piattaforma regionale subito dopo Natale e che hanno dovuto attendere. Una situazione che ha creato non poche polemiche tra chi, in particolare negli ultimi dieci giorni, affolla l’area per sottoporsi al tampone. In particolare, già dalle 7 di questa mattina, in molti si sono messi in fila per potersi sottoporre al tampone in poco tempo. Altri, che hanno rispettato l’orario indicato sulla prenotazione, hanno dovuto attendere diverse ore per raggiungere il punto di somministrazione.

E’andata peggio ad alcune persone risultate positive al tampone antigenico e contattate successivamente dalle autorità sanitarie per il tampone molecolare. Alcuni, dopo ore di attesa, hanno ricevuto una risposta del tipo “non siete in lista per sottoporvi al tampone”.

Lamentele non sono mancate anche da molte famiglie, in auto spesso con i bimbi, costrette ad attendere:“E’ qualcosa di assurdo, non è ammissibile attendere diverse ore per un tampone molecolare. L’organizzazione è forse da rivedere o si dovrebbe pensare a qualche punto di somministrazione in più. Qui – hanno sottolineato alcuni genitori – siamo in tanti e non sappiamo ancora a che ora riusciremo a farci il tampone”.

Mentre il Presidente lucano Vito Bardi stamattina ha comunicato di un nuovo record della campagna vaccinale in Basilicata, 7.774 vaccinazioni ieri con un aumento delle prime dosi, vengono lamentati seri problemi organizzativi. In molti casi colmati da un lavoro straordinario e senza sosta dei sanitari.

Molti dei cittadini in fila per il tampone molecolare hanno prenotato tramite l’apposita piattaforma prima dell’entrata in vigore della nuova ordinanza di Bardi che specifica come i tamponi antigenici bastino per accertare la positività o negatività al virus.

Un commento

  1. mal voluto non è mai troppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano