La Regione Basilicata ha approvato il “Piano di sviluppo industriale per il rilancio della Val Basento” con lo scopo di promuovere lo sviluppo industriale nell’area geografica della Val Basento delle imprese nuove o imprese già esistenti, rilanciare l’area industriale, aumentare la competitività tra le imprese nel mercato con il loro riposizionamento strategico incrementando l’innovazione tecnologica e il livello occupazionale, nonché riqualificando i processi produttivi e garantendo il risparmio energetico.

  • BENEFICIARI

L’incentivo strategico è rivolto a micro imprese, piccole imprese, medie imprese, grandi imprese, consorzi, società consortili ed infine cooperative che svolgono attività di impresa nella Val Basento. L’avviso pubblico, indetto dalla Regione Basilicata, contiene espressamente i settori con i relativi codici ATECO: dalla manifatturiera, alla fabbricazione di carta, pellami, farmaci, editoria, bevande, fabbricazione di mobili o autotrasporti, design, cinema, attività assistenziali e sanitarie.

Attività imprenditoriali escluse:

  • società con più sedi operative ed ognuna di essa indipendentemente presenta domanda
  • holding e società da quest’ultima controllata
  • soggetti giuridici interdetti o con divieto a contrarre con la PA
  • settori della pesca, dell’acquacoltura
  • produzione primaria di prodotti agricoli
  • trasformazione e produzione di prodotti agricoli

Non sono ammissibili agevolazioni a progetti costituiti da investimenti di mera sostituzione.

  • AGEVOLAZIONI

Le risorse stanziate ammontano a 14.000.000 euro. L’importo minimo dell’agevolazione può essere pari a:

–  1.500.000 euro per nuove iniziative con nuove sedi nell’area geografica indicata anche se con sede fuori della Val Basento

–  500.000 euro per ampliamento, diversificazione, acquisizione di attivi per uno stabilimento, per riattivazione e trasferimento nel Val Basento di impianti già esistenti

– 3.000.000 euro come contributo massimo

  • PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda potrà essere presentata dal 17 febbraio con scadenza il 15 marzo. Il “Piano di sviluppo industriale per il rilancio della Val Basento” è una manovra prioritaria e strategica al fine di invertire gli indicatori socio-economici e occupazionali del Materano nonché intervenire con azioni concrete anche per il rilancio dell’area industriale della Val Basento finalizzate, tra l’altro, a riposizionare strategicamente sui mercati le imprese già esistenti o di nuova creazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano