Attimi di panico questa mattina all’alba a Polla dove un 57enne del posto, già in cura presso il Dipartimento di igiene mentale, si è barricato in casa insieme all’anziana madre e armato di coltello.

All’arrivo dei Carabinieri della locale Stazione e di quelli della Compagnia di Sala Consilina, l’uomo ha chiesto di voler parlare con il medico che lo ha in cura, ma ha continuato a restare chiuso in casa con la madre. I militari guidati dal Capitano Paolo Cristinziano hanno subito attivato tutte le procedure del caso, chiudendo anche la strada in cui si trova l’abitazione.

Dopo una serie di passaggi hanno convinto il 57enne a liberare almeno la madre, che una volta fuori casa è stata assistita dai sanitari del 118 presenti sul posto. Fortunatamente la malcapitata è in buone condizioni, nonostante il grande spavento.

Il figlio successivamente, sempre brandendo il coltello, è uscito in cortile e, all’improvviso, ha iniziato a correre verso un militare con l’intento di aggredirlo. Il carabiniere è riuscito però a immobilizzarlo e ha così consentito la cattura dell’uomo per il quale si è proceduto al Trattamento Sanitario Obbligatorio.

Un commento

  1. Si curano i pazienti o si lasciano a loro stessi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.