E’ polemica a Salerno nelle ultime ore dopo che lo scrittore napoletano Maurizio De Giovanni, autore de “Il Commissario Ricciardi” e “I Bastardi di Pizzofalcone”, ha annullato la presentazione del suo libro in seguito ai cori e agli insulti dei tifosi granata contro Napoli e i napoletani.

Tutto è scaturito dagli insulti dopo il match Roma-Salernitana del 10 aprile. I tifosi giallorossi avevano insultato i granata paragonandoli ai napoletani e gli ultras di Salerno avevano risposto che loro, invece, “odiano Napoli”.

Così De Giovanni, che nei prossimi giorni avrebbe dovuto presentare il suo ultimo libro nel corso di un evento organizzato dalla Provincia di Salerno, ha annullato la sua visita e ha scritto un post su Fb. “Mi dispiace. Per le mie lettrici e per i miei lettori che ogni volta riempiono gli spazi in cui presento i miei libri. Mi dispiace per una città e una provincia per le quali non ho mai nascosto il mio sincero amore, tanto da farci nascere il mio personaggio più caro. Mi dispiace perché sono consapevole che così la dò vinta ai facinorosi, ai delinquenti e più in generale agli imbecilli – ha scritto De Giovanni – . Ma devo essere coerente, e allora devo ribadire con forza che ogni volta che si alzano cori ottusi che augurano catastrofi naturali al mio popolo, che dovrebbe essere invece amato perché fratello, stesso sangue stessa cultura, provo un profondo disgusto. E devo ribadire che tutti quelli che mi minacciano o mi insultano per questo si uniscono implicitamente a quei cori“.

Devo ribadire – continua – che se vado in un posto a incontrare le mie lettrici o i miei lettori non lo faccio perché devo vendere libri, perché grazie a Dio non ne ho più bisogno da molti anni. Mi hanno insegnato che se non sono gradito, non devo accettare inviti. Per cui grazie, ma non voglio mettere nessuno in difficoltà“.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.