E’ finita in manette una 40enne di Eboli che ha tentato di strangolare la zia dopo averla picchiata. Il drammatico episodio è accaduto a Battipaglia dove la pregiudicata con problemi di tossicodipendenza è andata a far visita alla zia 56enne.

Dopo aver preso insieme un caffè, la nipote ha chiesto alla zia dei soldi e al suo rifiuto le ha stretto una sciarpa al collo e l’ha colpita con pugni e calci. La vittima è riuscita ad allertare il 112, chiedendo aiuto.

In casa sono giunti i Carabinieri della Compagnia di Battipaglia che hanno bloccato la 40enne, trovata anche in possesso di un tirapugni. La donna era inoltre riuscita a prendere la borsa della zia contenente 70 euro.

I militari l’hanno condotta agli arresti domiciliari presso la sua abitazione a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*