In tantissimi ieri sera hanno seguito su Raiuno la seconda puntata di “Meraviglie“, il programma di Alberto Angela che conduce alla scoperta delle bellezze architettoniche e paesaggistiche d’Italia.

Tra i protagonisti della serata il sito archeologico di Paestum, tra i più interessanti al mondo. Il noto e seguito conduttore ha mostrato ai suoi spettatori i tre templi, in piedi da secoli, risalenti al periodo greco in Italia, in cui più civiltà si sono succedute portando un proprio contributo.

Nel Museo Archeologico, invece, è andato alla scoperta dei depositi dove si trovano reperti e tesori di inestimabile valore storico. In particolare, Angela si è soffermato sulle straordinarie lastre di pietra affrescate che decoravano le tombe scoperte dagli archeologi. Tra queste, la famosa “Tomba del tuffatore“.

Ospite speciale della puntata il cantautore Vinicio Capossela, che con Paestum ha un rapporto particolare, e che ha rilasciato un’intervista sul sito, raccontando i suoi ricordi che lo legano ad un luogo incantevole che tutto il mondo invidia all’Italia.

È la terza edizione di Meraviglie, ma ce ne vorrebbero tante altre per descrivere la nostra infinita bellezza e ricchezza culturale – dichiara Alberto Angela in merito all’edizione 2020 -. L’Italia è così piccola eppure ha dato un contributo enorme alla storia e alla cultura dell’uomo, come nessun’altra nazione. Questo bellissimo patrimonio, prodotto da tutte le generazioni che ci hanno preceduto, rappresenta non solo la nostra cultura, quanto, e soprattutto, la nostra identità, la ricchezza che abbiamo dentro. Il nostro passato culturale ci fa capire chi siamo e cosa possiamo fare. Attraverso i suoi valori dovrebbe agire da bussola e costituire una grande forza per affrontare il futuro“.

Per rivedere la puntata CLICCA QUI.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*