Nel corso del dibattito per l’approvazione del bilancio regionale, mi è capitato di ascoltare dichiarazioni di voto dei consiglieri di opposizione sulla Campania totalmente scollegate dalla realtà. Ma siccome la realtà è testarda e alla fine ha la meglio sulle chiacchiere, sul governo regionale di questi 4 anni e mezzo parlano i fatti“. Così il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che oggi attraverso la sua pagina Fb elenca una serie di iniziative messe in campo negli anni di governo regionale.

Il governatore pone l’accento soprattutto sul Piano per il Lavoro. “Dicevano che non sarebbe mai partito – sostiene -. A febbraio i primi 3mila laureati e diplomati andranno a lavorare in 240 Comuni ed enti pubblici regionali. È partito l’iter per l’assunzione di 641 persone nei Centri per l’Impiego. Con la proroga delle graduatorie grazie a un emendamento approvato dal Parlamento, in tempi ancora più rapidi puntiamo all’obiettivo dei 10mila assunti nelle pubbliche amministrazioni campane“.

Abbiamo risanato 5,6 miliardi di debiti trovati nel 2015. Abbiamo approvato e parificato tutti i consuntivi dal 2013 al 2018. Dal 2016 non produciamo un euro di disavanzo – afferma -. Siamo usciti dal commissariamento della Sanità dopo 10 anni di piano di rientro. Nel 2015 eravamo ultimi in Italia per i livelli essenziali di assistenza con 106 punti. Oggi siamo a quota 180 (certificati 170 al 1° gennaio 2018) e siamo la Regione che maggiormente è cresciuta per i Lea. Con l’uscita dal commissariamento possiamo eliminare i tetti di spesa e superare anche i disagi che in alcuni casi a fine trimestre sono provocati dal blocco delle convezioni per le prestazioni non urgenti“.

E, ancora, le Universiadi con 70 impianti ristrutturati, i trasporti (“Siamo l’unica regione in Italia che dal 2016 fornisce l’abbonamento gratuito a tutti gli studenti fino a 26 anni d’età. Abbiamo risanato tutto. Abbiamo acquistato e sono già in circolazione 24 treni per le linee di Trenitalia, 37 sono in arrivo quest’anno. Acquistati 1000 autobus, di cui 250 già consegnati e in circolazione“).

Poi i prossimi obiettivi:”Piano Casa con avvio del programma per 250 milioni di investimenti e Legge sull’ambulantato e il commercio. Gli altri fanno chiacchiere e propaganda. Noi parliamo il linguaggio dei fatti“.

– Chiara Di Miele –

Un commento

  1. Pasquale says:

    A lavorare? Nello specifico?
    Nuove comunità montane
    Dovresti essere il primo ad andare a lavorare
    Risanato
    Pago tutti i farmaci x mia moglie invalida
    Ho adeguato casa x le barriere architettoniche
    Il contributo della regione lo aspetto da 15 anni
    In ultimo la regione non trova la mia pratica
    Pure il mio cane sarebbe capace di risanare i conti facendo pagare i farmaci ai pensionati da 500 euro al mese e non sborsare un euro x le persone diversamente abili
    Vergogna, e abbi il pudore di tacere

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*