Il presidente della Comunità Montana Vallo di Diano, Raffaele Accetta, scrive al Prefetto di Salerno in un momento delicato per il comprensorio e dopo l’emanazione da parte del sindaco di Piaggine, Guglielmo Vairo, dell’ordinanza che vieta alle attività commerciali sul territorio comunale di rifornirsi da distributori provenienti dai paesi in quarantena a causa del Covid-19, Sala Consilina, Polla, Atena Lucana e Caggiano.

In questi giorni tanto difficili per il nostro Paese e per il territorio del Vallo di Diano, – scrive Accetta – mi corre l’obbligo di sottoporre alla Sua attenzione l’ordinanza del Sindaco del Comune di Piaggine, con la quale, in modo del tutto arbitrario e a nostro avviso illegittimo, oltre che irriguardoso e offensivo, viene stabilito il divieto di approvvigionamento da e per i comuni in quarantena del Vallo di Diano (Sala Consilina, Polla, Atena Lucana e Caggiano). Pur comprendendo la preoccupazione, che è di ciascuno di noi, e le incertezze del quadro normativo, peraltro comprensibili in un momento così eccezionale, non ritengo concepibile da nessun punto di vista emettere provvedimenti di tale natura“.

Il presidente della Comunità Montana invita il Prefetto, anche a nome dei colleghi sindaci dell’intero territorio valdianese, “ad esaminare il caso in oggetto e a prendere i provvedimenti che riterrà necessari“.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

17/3/2020 – Il sindaco di Piaggine dice “Stop” ai fornitori dei paesi in quarantena del Vallo di Diano. Monta la polemica

Un commento

  1. Jonathan says:

    Mi permetto di controbattere a queste insensate decisioni, prese da persone che sicuramente non sanno quello che dicono, di evitare di andare in queste zone sia a Sapri che a Diamante nei periodi estivi, facendo un danno ancora più grande di quello che causeranno alle nostre comunità. Visto che la loro economia si basa sul turismo. Chi invece ha la casa in queste zone basta portarsi la spesa dal Vallo. Infine che dire di Piaggine dove già non c’è niente poi il sindaco gli farà mancare anche il necessario! Che si vada a benedire se hanno ancora un parroco. UNITI (NOI) CE LA FAREMO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*