Il Comune di Pertosa ha avviato la procedura di riequilibrio finanziario pluriennale per risanare un debito di 438.203 euro (314.203 euro di disavanzo di amministrazione dell’ultimo rendiconto approvato e 124.000 euro di contenzioso con il Bacino Sa/3).

Nell’ultimo Consiglio comunale è stato presentato il piano per superare le difficoltà economiche, approvato con parere favorevole dalla maggioranza e voto contrario della minoranza.

“Siamo meravigliati dall’entità del debito e allarmati, è doveroso portare a conoscenza tutti i cittadini – dichiara Vito Panzella, consigliere di minoranza – bisogna trovare le responsabilità tecniche e politiche che hanno portato al debito e capire se era possibile intervenire prima di giungere a questo punto”.

Il piano di riequilibrio finanziario è uno strumento per prevenire lo stato di dissesto dei Comuni che accedono ai Fondi di Rotazione, un prestito da parte dello Stato da rimborsare in 10 anni senza interessi.

“Da molto tempo stiamo lavorando per risolvere questa situazione, non siamo riusciti a garantire risorse necessarie a causa dei minori trasferimenti da parte dello Stato e abbiamo accumulato varie difficoltà. Per evitare il dissesto abbiamo deciso di fare ricorso al riequilibrio finanziario – dichiara il sindaco, Michele CaggianoLe realtà piccole vivono grandi difficoltà. Abbiamo presentato un piano sostenibile, da tempo affrontiamo solo le spese necessarie e abbiamo ridotto il personale amministrativo. Farò un quadro dettagliato da presentare ai cittadini senza attribuire responsabilità. Riusciremo a superare questa difficoltà e se lavoriamo bene riusciremo a risanare il debito prima dei 10 anni”.

– Rosanna Raimondo –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*