Sono stati individuati ed arrestati i due ladri fuggitivi che ieri a Paterno si erano dati alla fuga a piedi dopo aver impattato contro l’auto dei Carabinieri di Marsico Nuovo, nel territorio di Paterno, su una strada nei pressi dell’area artigianale.

I due ladri, di nazionalità serba (provenienti dalla Campania), come il primo subito bloccato ed arrestato, si erano nascosti in una campagna. Ma è stato immenso il lavoro dei Carabinieri della Stazione di Marsico Nuovo, della Compagnia di Viggiano e del Nucleo Investigativo di Potenza, che hanno circondato l’area e controllato tutte le vie di uscita dal territorio, fino a raggiungere i due ladri nel loro nascondiglio.

Pensavano di farla franca, ma il lavoro dei Carabinieri, intanto giunti sul posto con diverse unità, è stato davvero eccellente. Tanto da portare all’arresto dei tre uomini.

I militari, nel primo pomeriggio di ieri, si trovavano sul territorio dopo la segnalazione di due furti nell’area. Immediatamente sono riusciti ad individuare l’auto dei ladri, un’Audi A6 station wagon con vetri oscurati, oggetto di furto e con una targa appartenente ad un’altra auto. In tre, con la refurtiva in auto (poi abbandonata davanti al mezzo) non si sono fermati all’alt imposto dai Carabinieri, che hanno rischiato un frontale. Ma la prontezza del militare alla guida ha evitato il peggio. Durante una colluttazione, i militari hanno riportato lievi ferite.

Nonostante ciò, e in attesa dell’arrivo dei rinforzi, sono riusciti ad ammanettare uno dei tre, ancora con i guanti in lattice, probabilmente per non lasciare tracce dopo un furto. Nel giro di poco tempo, le ricerche immediate dei Carabinieri hanno portato all’individuazione degli altri due.

Tutti e tre i serbi, con precedenti per reati contro il patrimonio, sono stati trasferiti in Carcere a Potenza. Indagini in corso per capire se sono protagonisti anche di altri furti. A quanto pare l’Audi A6 nei giorni scorsi era già stata vista nel territorio del Potentino.

Tantissimi i complimenti ai Carabinieri, che sono riusciti ad acciuffare la banda dei ladri rischiando anche la vita, visto l’incidente. Messaggi di stima non solo tramite social, ma anche di persona, dal momento che ieri, dopo l’accaduto, tantissimi cittadini della zona si sono recati sul posto.


  • Articolo correlato

15/5/2021 – Paterno: auto dei ladri contro quella dei Carabinieri. Un arresto, ricerche per due uomini in fuga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*