Riconoscere, prevenire ed evitare gli stratagemmi utilizzati con più frequenza nelle stazioni e sui treni più affollati da ladri di bagagli, ma anche venditori abusivi, truffatori e borseggiatori, soprattutto quando è maggiore la disattenzione del viaggiatore. È l’obiettivo principale della campagna informativa “STAI ATTENTO! FAI LA DIFFERENZA”, sostenuta dal Gruppo FS Italiane e dalla Polizia Ferroviaria. Giunta alla seconda edizione, l’iniziativa è partita il 15 luglio e prosegue fino al 15 settembre.

Visto il successo dell’edizione 2014 anche quest’anno nelle principali stazioni ferroviarie italiane e a bordo dei convogli Trenitalia, i passeggeri troveranno volantini in italiano, inglese, francese, tedesco, russo, spagnolo, cinese e giapponese, dalla grafica immediata e di facile comprensione e una specifica cartellonistica, al fine di fornire preziosi consigli su come prevenire sgradevoli episodi in partenza, in arrivo e durante il viaggio.

Seguire i consigli contenuti nella campagna “STAI ATTENTO! FAI LA DIFFERENZA” aiuterà i milioni di viaggiatori a non essere vittime di furti e truffe soprattutto nel periodo estivo. Dall’inizio dell’anno sono stati 1.130 i furti a bordo treno, 1.957 quelli in stazione. Complessivamente sono più di 700 le persone arrestate dalla Polizia Ferroviaria e oltre 6.000 quelle denunciate all’Autorità Giudiziaria. Più di 91.000 i servizi di vigilanza nelle stazioni e 24.000 le pattuglie sui treni, con oltre 52.000 treni scortati dalla Polizia Ferroviaria.

Con la campagna STAI ATTENTO! FAI LA DIFFERENZA – spiega Franco Fiumara, Direttore Centrale Protezione Aziendale del Gruppo FS Italiane – vogliamo informare i nostri clienti sui comportamenti tipici delle persone che intendono approfittarsi delle loro distrazioni. La sicurezza e la protezione personale, durante il viaggio in treno e nelle stazioni, incomincia, infatti, anche da piccoli ma significativi accorgimenti”.

Con questa iniziativa – afferma Armando Nanei, Direttore del Servizio Polizia Ferroviaria – intendiamo proporre un modello di security in cui il cittadino non sia spettatore o vittima ma diventi protagonista della sicurezza. Un viaggiatore informato, consapevole ed attento è meno aggredibile e può aiutarci a rendere la vita più difficile ai malintenzionati. La Polizia Ferroviaria è ogni giorno in prima linea per tutelare la sicurezza delle persone che si muovono in treno o che, in genere, frequentano le stazioni, ma sul fronte della prevenzione senz’altro il cittadino può essere ed è il nostro primo alleato”.

– redazione – 


 

 

 

Un commento

  1. Mario Senatore says:

    I Direttori Fiumara e Nanei hanno usato 132 parole (s.e.) per dirci entrambi la stessa cosa me nessuno dei due ci ha dato una sola indicazione degli stratagemmi usati dai malfattori. Sarebbe cosa buona ed utile elencarcene qualcuno.
    Grazie!
    Mario Senatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*