Luci della Ribalta – Itinerari ed eccellenze della Campania” sta per calare il sipario e lo fa con uno spettacolo che, così come i cinque che lo hanno preceduto, celebra la qualità del panorama artistico italiano, sia in ambito musicale che teatrale.

Venerdì 28 agosto dalle ore 21.00 sul palcoscenico dell’Area Parco della Certosa di San Lorenzo a Padula saliranno gli Stadio. Il gruppo, connotato dalla particolare e graffiante voce di Gaetano Curreri, ripercorrerà i più grandi successi musicali attraverso il “Canzoni Tour 2015“, portando in giro per l’Italia e per l’occasione a Padula il talento dello stesso cantante della band e di Andrea Fornili (chitarre), Roberto Drovandi (basso) e Giovanni Pezzoli (batteria).

Il pubblico dell’ultima serata di “Luci della Ribalta” potrà ascoltare e cantare nell’Area Parco le più celebri canzoni degli Stadio, quelle che hanno percorso la storia della buona musica d’autore italiana dal 1977 ad oggi. “Sorprendimi“, “Chiedi chi erano i Beatles“, “Acqua e sapone” (colonna sonora dell’omonimo film di Carlo Verdone), “I nostri anni” o “Ballando al buio” sono solo alcuni dei successi della band bolognese in scaletta nel “Canzoni Tour”.

Noi siamo le nostre canzoni – dice Curreri quando parla della tournèe 2015 – e questo racconto musicale della nostra carriera sarà come sfogliare un album di fotografie. Vogliamo creare con il nostro pubblico quel rapporto di cordialità ed empatia che rende unico ogni concerto”.

Concerto organizzato dal Comune di Padula – Assessorato alla Cultura, Turismo e Spettacolo in collaborazione con l’agenzia “All Music Management” di Umberto Ponzo, che senza ombra di dubbio sarà unico e chiuderà col botto questa XIX edizione.

Il costo del biglietto per il concerto degli Stadio è di 8 euro (escluso diritto di prevendita di 2 euro). I biglietti sono acquistabili in prevendita sul sito www.go2.it, al botteghino nell’ingresso dell’Area Parco (apertura biglietteria ore 15.30 – ingresso spettatori ore 19.00) o presso i rivenditori autorizzati consultabili QUI.

– Chiara Di Miele –


 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano