In occasione della Giornata Nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione, tre anni dopo la tragedia di Lampedusa in cui morirono 386 migranti al largo del Canale di Sicilia, anche il Liceo Scientifico “Carlo Pisacane” di Padula ne ha onorato la memoria.

Oggi, tra le tante le iniziative, incontri e proiezioni di film e documentari, il Liceo “Pisacane” si è unito al ricordo dei migranti morti per inseguire il sogno di una vita migliore.

A tal proposito, nel corso della commemorazione è stato letto un componimento a firma del professor Antonio D’Andria, docente del Liceo Scientifico di Padula, sulla morte del piccolo Aylan Kurdi, morto in mare ad appena tre anni il 2 settembre del 2015 e divenuto il simbolo di questa tragedia.

Le immagini dei migranti che lottano e muoiono sono ormai un promemoria della responsabilità del mondo sui rifugiati” è stato ricordato nell’intensa celebrazione della memoria a cui hanno partecipato gli allievi del “Pisacane” e il personale docente e ATA.

– Chiara Di Miele –


 

Un commento

  1. Ferzola Liliana says:

    Cari ragazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.