Festeggiamenti ieri a Padula per i venti anni della Protezione Civile Vallo di Diano, associazione nata nel 1995 per far fronte alle emergenze connesse ai rischi naturali ed antropici che interessano sia il Vallo di Diano sia l’intero territorio nazionale.

E’ stata una giornata all’insegna della formazione e tante sono state le tematiche affrontate con grande professionalità: “Orienteering e topografia applicata alle emergenze”, a cura della geologa Marianna Iannone, “I pericoli della montagna”, relazione tenuta da Attilio Romano del Corpo forestale dello Stato, “Principi fisici e uso dei motopompa da allagamento”, a cura del C.S.E. Luigi Morello del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, “B.L.S. e disostruzione pediatrica” con il dott. Raffaele La Regina, “Autoprotezione in ambiente acquatico”, momento di formazione tenuto da Rocco Zocchi Istr. nelle Arti Marinaresche al salvataggio – Società di Salvamento di Genova.

L’evento si è chiuso con un momento di confronto al quale hanno preso parte, tra gli altri, Paolo Imparato, sindaco di Padula, Vincenzo Polito, assessore delegato alla Protezione Civile, Giuseppe Pisano e Daniele Campanelli, della Protezione Civile Vallo di Diano, Berardino Iuorio, Protezione Civile Regione Campania, Raffaele Accetta, Presidente della Comunità Montana Vallo di Diano, Luigi Morello, Caposquadra Esperto del Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Sala Consilina, Angelo Paladino, presidente dell’Osservatorio Europeo del Paesaggio.










“Siamo consapevoli di poter contare su volontari eccezionali, capaci di essere generosi, attenti a chi ha bisogno, pronti a partire in qualsiasi momento – ha sottolineato l’assessore Polito, da ieri socio onorario dell’Associazione – La Protezione Civile Vallo di Diano rappresenta un ottimo esempio di volontariato di cui tanti hanno bisogno”.

Anche Luigi Morello si è soffermato sul “buon volontariato” messo in atto quotidianamente grazie alle competenze acquisite dai volontari, seguendo corsi di formazione che consentono di affrontare adeguatamente le varie emergenze.

Alla Protezione Civile Vallo di Diano è rivolto un sentito grazie per l’opera che svolge con passione e competenza nella tutela e salvaguardia del territorio e a favore della sicurezza di coloro che lo abitano.

– Filomena Chiappardo –


Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*