Da questa mattina nella cappella dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla è possibile ammirare un esemplare in formato ridotto dell’opera donata al comune di San Rufo da Alejandro Marmo, giovane scultore argentino originario di San Rufo.

L’artista ha visitato l’ospedale insieme a una delegazione argentina guidata dal Sindaco della città di Merlo Gustavo Adolfo Menendez. Il Vescovo della Diocesi di Teggiano – Policastro, Mons. Antonio De Luca, ha benedetto la scultura prima della celebrazione della Santa Messa. E’ stato Mons. De Luca a volere che l’opera fosse collocata nel nosocomio. A fare gli onori di casa il Direttore Sanitario del Presidio Ospedaliero, Luigi Mandia ed il sindaco Rocco Giuliano. Alejandro Marmo è amico di Papa Francesco e per lui ha realizzato due opere: “La vergine di Lujàn“ e “il Cristo operaio“.

L’opera che si trova al “Curto” raffigura la Madonna che tiene tra le braccia Gesù. “Merlo è la città di una nazione che è anche un poco nostra visti i tantissimi italiani che sono emigrati. Grazie a voi – ha dichiarato il direttore sanitario Mandia – per esserci e per questo bellissimo dono“.




“Il legame tra Polla e l’Argentina – hanno sottolineato i sindaci di Merlo e Polla – è vivo in questo ospedale voluto da un pollese emigrato in argentina”.

– Erminio Cioffi –

 

Un commento

  1. lapelosa nicola says:

    NULLA TOGLIERE A L’ARTISTA PER L’OPERA DONATA. MA IO AVREI VOLUTO INAUGURARE un REPARTO DI ONCOLOGIA. DI CHIRURGIA VASCOLARE. ECC ECC…A QUANDO QUESTA NOTIZIA?CREDO CHE SIA UN SOGNIO X NOI DEL VALLO.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*