Due tablet di ultima generazione sono stati donati questa mattina all’ospedale “Immacolata” di Sapri dall’Associazione Diabetici Cilento e Vallo di Diano in collaborazione con l’associazione Onlus Carmine Speranza e l’Associazione Nazionale Partigiani Italiani.

Una importante manifestazione di solidarietà nei confronti dell’ospedale di Sapri e dei suoi tanti pazienti attenzionati negli ultimi mesi da alcuni gesti di solidarietà.

L’associazione Diabetici Cilento e Vallo di Diano è un punto di riferimento importante a livello nazionale ed è sempre vicina alla struttura ospedaliera dell’Immacolata – ha dichiarato il Direttore Sanitario Rocco Calabrese – Con questi sistemi consolidiamo un rapporto sempre più stretto tra il medico e il paziente con la gestione di problematiche legate al diabete. In questo modo il medico potrà gestire alcune fasi della malattia anche da casa. Un importante passo in avanti per il nostro presidio ospedaliero”.

Soddisfatto del risultato ottenuto è apparso anche il presidente e fondatore dell’Associazione Diabetici Cilento e Vallo di Diano, Eugenio Iudice.

“Abbiamo pensato in collaborazione con altre due associazioni – ha dichiarato Iudice – di dotare il reparto di Diabetologia dell’ospedale di Sapri di due tablet per la corretta cura dei diabetici. Vogliamo garantire il diritto alla cura per questi pazienti che soltanto sulla fascia costiera che va da Camerota a Sapri sono circa 2000. Nonostante il periodo particolare e difficile i medici di Sapri hanno assunto l’onere di teleassistere i pazienti diabetici affinché possano avere dei miglioramenti”.

Un plauso per tale iniziativa è giunto infine anche dalla dottoressa Maria Rosa Pizzo, responsabile del reparto di Diabelogia dell'”Immacolata” che si occuperà personalmente della cura dei pazienti in via telematica.

– Maria Emilia Cobucci –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*