Esprimo grande soddisfazione alla notizia che presso l’ospedale di Polla sono state dichiarate le prime tre guarigioni di persone contagiate dal Coronavirus. Questa è la prova che il piano di emergenza sanitaria messo in campo nel Vallo di Diano funziona e sta andando nel verso giusto“.

Lo ha affermato l’assessore della Regione Campania Corrado Matera, dopo la notizia dei primi 3 dimessi dall’ospedale “Luigi Curto” di Polla, dichiarati guariti dal Covid-19.

Voglio precisare ai cittadini del Vallo di Diano – dichiara Matera – che, non appena conclusa la lunga fase di commissariamento della Sanità campana, a dimostrazione della grande attenzione che la Regione e l’ASL Salerno hanno verso il territorio e la comunità, con Delibera dell’ASL SA n° 28 del 17 gennaio 2020, e dunque già prima dell’emergenza CoViD, sono stati stanziati circa 5 milioni di euro per interventi di adeguamento strutturale e impiantistico per la riqualificazione del plesso ospedaliero di Sant’Arsenio come presidio strategico del Distretto Sanitario, che tanto più in questa particolare emergenza è decisamente attenzionato, indipendentemente dai proclami di chi pare ne riscopra, solo oggi, l’importanza“.

Durante la prossima settimana a Sala Consilina sarà anche allestita la Guardia Medica dedicata CoViD per l’assistenza territoriale.

Mi sia consentito rinnovare un sentito ringraziamento a tutti gli operatori sanitari per il lavoro che stanno facendo con serietà e responsabilità – dice Corrado Matera –. Nel rivolgere a tutti un pensiero augurale per le imminenti festività pasquali, l’invito accorato è a non vanificare i sacrifici fatti finora, limitando al massimo gli spostamenti, perché restare a casa è un gesto di rispetto per la salute e la vita di ognuno, e la sconfitta del virus dipende anche da noi, dai nostri comportamenti, dal nostro senso civico, dalla nostra responsabilità.

– Paola Federico –

4 Commenti

  1. Come dichiarato da molti famosi studiosi superato questo momento non facile per tutti a partire dalla sanità dobbiamo aspettarci altri corona virus pertanto avere una struttura dedicata non potrebbe che essere una scelta giusta quella di rimodulare l’ospedale di Sant’Arsenio è un mio personale pensiero.

  2. Antonio Cantelmi says:

    Meglio ingrandire e rendere più efficiente Polla anziché avere due Ospedaletti a 5 km di distanza. Meglio 10 medici in un solo ospedale che 5 ciascuno. Medici ed infermieri che andrebbero avanti e indietro x consulenze ed altro. Spero di vedere S. Arsenio utilizzato x altri scopi, RSA, SIR, RIABILITAZIONE ed altro. Apprezzo l’amministrazione regionale ma non in questo caso, e smettiamola con il campanilismo. Il mio è un modesto modo di vedere.

  3. Pasquale says:

    Altro giorno non serviva
    Si chiarisca le idee

    • Pasquà, leggi bene, “…delibera del 17 gennaio 2020” e per “…adeguamento strutturale e impiantistico per la riqualificazione”. Dunque a schiarirsi tu dici le idee io dico il cervello credo siano altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*