ospedale polla evidenza 5Scongiurato il rischio di funzionamento a mezzo servizio dell’Unità Operativa di Cardiologia dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla.

Da domani, infatti, nel reparto del nosocomio pollese arriverà una nuova cardiologa, assunta con avviso pubblico da parte dell’ASL Salerno, che presterà servizio in aggiunta ai 3 cardiologi rimasti in servizio nell’unità operativa. All’appello, infatti, mancano altri due medici che non sono in servizio perché in malattia.

Il problema si è presentato la scorsa settimana, tant’è che sulla questione c’è stato un duro confronto tra il direttore sanitario del “Curto” Luigi Mandia ed il dirigente dell’unità operativa. Con soli tre medici in servizio è impossibile garantire la copertura del turni nell’arco delle ventiquattro ore e, se non fosse stato disposto l’arrivo di un quarto medico, il rischio maggiore sarebbe stato quello di un reparto “costretto” a funzionare soltanto per dodici ore al giorno, con il rischio di dover trasferire i pazienti altrove.

La carenza di medici nel reparto è un problema che va avanti da lunghissimo tempo, prova ne è la proposta, fatta più volte in passato, di dover ricorrere a convenzioni con altre strutture ospedaliere della Campania per poter avere dei medici come consulenti esterni.

– Erminio Cioffi –


14/8/2016 – Ospedale di Polla. Cardiologia al “collasso” e interventi sospesi in Chirurgia


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*