A distanza di un anno e mezzo è arrivata la decisione del Consiglio Nazionale Forense sul ricorso presentato dalla lista “Avvocatura unita”, guidata dall’avvocato Michele Marcone, uscita sconfitta alle elezioni che si sono tenute a febbraio dello scorso anno per il rinnovo dei componenti del Consiglio dell‘Ordine degli Avvocati di Lagonegro.

Il CNF ha ritenuto regolare l’esito delle elezioni confermando pertanto il risultato uscito dalle urne che aveva visto la vittoria della lista “Cappelli – Sabella” che aveva ottenuto 2717 voti (859 in più rispetto alla lista avversaria).

A presentare il ricorso sono stati gli avvocati Michele Marcone, Vincenzo Viceconte, Alarindo Cesareo, Luciana Morelli, Gelsomina Cassino, Silvio Toma, Teresa Paladino e Mariele Speranza. Quest’ultima è l’unica eletta tra i candidati della lista perdente. Con il reclamo era stato chiesto l’annullamento dei voti di lista degli avversari, in quanto secondo i ricorrenti sarebbero nulli perché nella lista vincente erano state candidate 3 donne quando invece sarebbero dovute essere 4.

La decisione del CNF arrivata qualche giorno fa consentirà all’attuale consiglio presieduto dall’avvocato Gherardo Cappelli di restare in carica fino alla sua scadenza naturale ovvero fino al 2018.

– Erminio Cioffi –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*