Esprimo, personalmente e a nome dell’Amministrazione regionale, il cordoglio e la vicinanza alla famiglia di Antonio Cavallucci, l’operaio che ha perso la vita ieri pomeriggio a causa dell’incidente accaduto mentre stava lavorando nel cantiere della strada Tito-Brienza”.

Così il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, interviene dopo il tragico incidente sul lavoro accaduto ieri a Brienza su un cantiere dove un operaio abruzzese ha perso la vita mentre si trovava a bordo di un escavatore che pare essersi ribaltato.

A prescindere dalla necessità e urgenza di fare piena luce sulle dinamiche e le cause della tragedia – continua Bardi – per cui condivido le richieste avanzate in proposito dai sindacati e dagli amministratori locali, la morte di Antonio riaccende i riflettori su un tema, la sicurezza sui luoghi di lavoro, che non può essere evidenziato solo quando accadono gli incidenti che vanno ad allungare la lunghissima lista delle morti bianche. Pertanto, in qualità di Presidente della Regione Basilicata, mi rivolgo alle Autorità competenti, ai legislatori, ai rappresentanti delle imprese, ai sindacati, affinchè si apra un tavolo di discussione per la verifica e l’aggiornamento della normativa in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro e per il potenziamento dei controlli sui cantieri. Con l’obiettivo di ridurre sempre più il numero degli incidenti e delle vittime”.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

30/3/2021 – Tragico incidente sul lavoro in un cantiere della Tito-Brienza. Perde la vita un operaio

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*