Un’anziata pensionata di San Pietro al Tanagro sotto attacco da parte di alcuni truffatori nelle ultime ore. La donna, secondo il racconto del figlio, riceve da alcuni giorni una telefonata da una voce femminile che si presenta come un’impiegata dall’Enel. “Signora – dice la ragazza all’anziana – lei non ha pagato la bolletta, prepari i soldi, altrimenti le stacchiamo la corrente“.

Oltre alla continue telefonate, nella giornata di ieri l’anziana signora ha ricevuto anche una visita a casa da parte di due persone, un uomo e una ragazza dall’apparente giovane età. I due hanno prima cercato di entrare nell’abitazione di una vicina di casa della 90enne, poi, al rifiuto della donna di farli entrare, si sono recati davanti alla porta di casa dell’anziana.

La signora ha guardato chi stesse bussando attraverso lo spioncino e non riconoscendo i due ha deciso di non aprire la porta di casa, lasciando i presunti truffatori fuori dall’abitazione. Subito dopo, l’anziana 90enne spaventata per quanto accaduto, ha raccontato tutto al figlio che ha deciso di rendere noto l’episodio attraverso Ondanews. “Mia madre, – ha detto il figlio – data anche la sua età, è molto preoccupata e sta soffrendo molto questa situazione“.

Intanto nel piccolo centro del Vallo di Diano scatta l’allarme tra i residenti, preoccupati da questi continui tentativi di truffa. L’ultimo in ordine di tempo, infatti, è avvenuto proprio nella giornata di ieri, quando un’altra anziana ha ricevuto una telefonata da un sedicente avvocato che le chiedeva 4000 euro per togliere dai guai il nipote coinvolto in un incidente. Anche in quel caso, per fortuna, l’anziana non è caduta nel tranello del truffatore. Ha fiutato infatti l’inganno e ha chiamato immediatamente i familiari.

Antonella D’Alto

  • Leggi anche

24/10/2019 – Sventata una truffa del finto nipote. Chiedono 4000 euro ad un’anziana di San Pietro al Tanagro

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*