Dopo un malore mentre viaggiava in treno, lo scorso 17 giugno un 69enne di San Giorgio a Cremano ha perso la vita nei pressi della Stazione di Paestum sul convoglio diretto in Calabria. Oltre alla tragedia per la scomparsa dello sventurato viaggiatore, i familiari qualche ora fa hanno denunciato la scomparsa della fede nuziale dalla mano del loro caro.

La fede nuziale è il ricordo più prezioso che possiamo conservare quando perdiamo la persona amata! – ha scritto la figlia RossellaIl giorno 17 giugno mio padre ha avuto un malore sul treno in partenza da Napoli alle ore 12.40 e diretto ad Ascea. Mio padre non c’è più ed anche la sua fede nuziale“.

Allo sfortunato 69enne, infatti, manca l’anello simbolo dell’unione nuziale con la moglie e, ovviamente, la famiglia ha subito una beffa nel momento di massimo dolore per la scomparsa dell’uomo.

Se qualcuno è in possesso di questo anello semplice ma dall’enorme valore affettivo vi chiedo di farcelo recapitare anche in forma anonima – è l’appello della figlia – . So che non accadrà perché probabilmente la coscienza umana avrebbe già dovuto muovere ad un tale gesto ma devo comunque provare a dare sollievo a mia madre, cosa che la tua coscienza non avrà mai“.

  • Articolo correlato:

17/6/2021 – Tragedia nei pressi della stazione di Paestum. Accusa un malore sul treno e perde la vita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*