Intensificati i controlli nel fine settimana nella provincia di Salerno, con l’impegno di tutte le forze dell’ordine, per garantire la sicurezza della “movida” e per vigilare con attenzione sugli spazi aperti al pubblico e nelle zone di maggiore aggregazione, al fine di prevenire la diffusione del contagio.

I servizi di vigilanza sono stati svolti nei luoghi di maggior aggregazione della provincia, attraverso l’ordinanza del Questore di Salerno, in perfetta intesa con i Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e con l’importante contributo dell’Esercito Italiano e delle Polizie locali, in particolare con la Polizia Municipale di Salerno e con la Polizia Provinciale.

L’attività delle forze dell’ordine è stata concentrata ad impedire assembramenti, a prevenire il mancato utilizzo dei dispositivi di protezione individuali nonchè a far osservare i comportamenti previsti dalle misure di contenimento della normativa anti-Covid.

Il piano d’intervento “interforze” ha consentito di raggiungere, nell’ultimo fine settimana, i seguenti risultati operativi: 7129 persone controllate; 4563 veicoli controllati; 1020 esercizi pubblici controllati; 32 persone sanzionate per mancato uso della mascherina; una persona denunciata per inosservanza del divieto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per le persone in quarantena perché risultate positive al virus; 5 titolari di esercizi commerciali sanzionati per mancato rispetto della normativa anti-Covid; 3 attività o esercizi chiusi.

A Salerno è stata svolta una particolare vigilanza sul Lungomare Trieste, in particolare nell’arenile di Santa Teresa, nonché nel Quartiere Zevi e a Piazza Gloriosi e sono stati effettuati controlli sulle arterie cittadine. I servizi di ordine pubblico, volti alla tutela della sicurezza della “movida” e della domenica, continueranno anche oggi con particolare intensificazione in serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*