Misteriosa aggressione nel cuore del centro storico di Montesano sulla Marcellana, nella centralissima Via Vittorio Emanuele III.

Vittima una donna di 63 anni del posto la quale, come ha raccontato lei stessa ai Carabinieri della locale Stazione, dopo essere rientrata a casa in serata, sarebbe stata aggredita davanti al portone della sua abitazione riportando numerose contusioni.

L’episodio è successo alcuni giorni fa e la vittima sembrerebbe non ricordare assolutamente nulla di quanto avvenuto.

Il giorno dopo l’accaduto, infatti, grazie ad una vicina di casa che è riuscita a farsi aprire la porta dopo aver insistito a lungo nel suonare il campanello di casa, la vittima avrebbe aperto la porta con gli abiti ancora sporchi di sangue.

Allertati immediatamente i soccorsi, dopo l’iniziale ipotesi di un malore, i sanitari giunti sul posto hanno subito ipotizzato che le contusioni della donna sarebbero state provocate proprio da un’aggressione, ipotesi confermata anche dai medici del Pronto soccorso dell’ospedale di Polla, dove la donna è stata successivamente trasportata.

Sulla vicenda, dopo la denuncia della signora, indagano i Carabinieri della locale Stazione che sono al lavoro per verificare anche la presenza di probabili  tracce di sangue che sarebbero state rinvenute  su una statuetta di gesso posta all’ingresso dell’abitazione della vittima. Alla donna sarebbero state sottratte anche 150 euro dalla borsa, mentre l’abitazione è rimasta intatta.

Numerosi, ancora, i punti oscuri della vicenda, su cui stanno indagando i Carabinieri, che ha coinvolto una persona che vive da sola, conosciuta e benvoluta da tutti.

Claudia Monaco –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*