Ennesimo rinvio al 23 Novembre 2016 per l’udienza preliminare relativa alla richiesta di rinvio a giudizio formulata dal Pubblico Ministero Amato Barile a conclusione delle indagini sulla truffa alle Poste di Monte San Giacomo.

La decisione del GUP Saldino presso il Tribunale di Lagonegro è scaturita questa mattina. Il Giudice Saldino, è subentrato a Scorza e ciò avrebbe determinato il rinvio di stamane.

Sono sei le persone indagate nella vicenda che tra il 2005 e 2013 ha visto la sottrazione di 1 milione e 123mila euro dalla disponibilità di quaranta utenti dell’ufficio postale di Monte San Giacomo.

La responsabile pro tempore dell’ufficio postale Lucia Anna Darino dovrà rispondere dei reati di falso ideologico, falsità in scrittura privata, peculato e soppressione di documenti originali. Indagati anche il marito Mattia Romanelli, il figlio Marcello Romanelli, il fratello Remigio Dario Darino, Carmela Sirignano e Giuseppina D’Onofrio.

Presente in Aula l’avvocato Franco Di Paola, difensore della Darino.

– Claudia Monaco – 


  • Articoli correlati

14/4/2016 – Monte San Giacomo: ammanchi nei conti postali. Al via processo per l’ex direttrice

16/4/2014 – Monte San Giacomo: Truffa ufficio postale. Nuovi risvolti nelle indagini


 

Un commento

  1. marino pasqualino says:

    QUESTA VICENDA,MOLTO DELICATA,SI TRASCINA ORMAI DA TROPPO TEMPO.VORREMMO SAPERE FINALMENTE SE LA EX DIRETTRICE SI E’ MACCHIATA VERAMENTE DEI REATI PER I QUALI E’ STATA RINVIATA A GIUDIUZIO,OPPURE LA VICENDA NON SAREBBE COSI’ GRAVE,COSI’ COME E’ STATA ILLUSTRATA DAI VARI ORGANI DI INFORMAZIONE.aVENDO CONOSCIUTO PERSONALMENTE LA EX DIRETTRICE,NULLA MI FACEVA PENSARE CHE,FORSE,SI STAVANO CONSUMANDO UNA SERIE DI REATI! VEDREMO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*