La Ergon non provvede a svuotare i cassonetti per la raccolta del vetro e dell’alluminio, ed il comune di Monte San Giacomo si vede costretto a rivolgersi ad un’altra ditta per risolvere il problema. La vicenda ha inizio esattamente un mese fa quando il Comune fa richiesta alla Ergon di provvedere allo svuotamento dei cassonetti per la raccolta di vetro ed alluminio. La richiesta cade nel vuoto nonostante siano stati fatti anche altri solleciti, anche telefonici.

A questo punto il responsabile dell’Area Tecnica del Comune si è visto costretto a rivolgersi ad un’altra ditta, nonostante la Ergon sia affidataria del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, per poter far svuotare i contenitori dei rifiuti differenziati. Il provvedimento di affidamento del servizio con urgenza è stato adottato a causa della precarie condizioni igienico sanitarie venute a crearsi nei pressi dei contenitori. Infatti, essendo pieni oltre il limite della capienza, i cittadini hanno iniziato a depositare i rifiuti negli spazi circostanti.  Il servizio, affidato ad una ditta di Brienza, costerà 700 euro, la spesa non graverà sulle casse comunali, fanno sapere dal Comune, ma sarà decurtata dai canoni mensili dovuti alla Ergon.

Nonostante, però, siano stati effettuati lo svuotamento e la pulizia dell’area nella quale si trovano i cassonetti per la raccolta di vetro e alluminio, il sindaco Raffaele Accetta, questa mattina, si è trovato ancora una volta di fronte ad un atteggiamento di inciviltà da parte dei suoi concittadini: di nuovo, in bella vista e nello stesso posto, buste di immondizia poste accanto ai cassonetti.

“Ora basta – ha scritto sulla sua pagina Facebook-  Non è piu’ tollerabile che pochi incivili deturpino l’immagine del nostro paese. In attesa di installare altre telecamere, domani mattina farò controllare il contenuto dei sacchetti. Faccio appello, per l’ennesima volta, a tutti i cittadini onesti di segnalarci questi atteggiamenti che sono veramente incivili e danneggiano l’immagine della nostra comunità”.

– Erminio Cioffi –


 

Un commento

  1. Una volta si diceva che mazzate e panelle si fanno i figli belli. Vuol dire che ci vogliono le mazzate (in senso finanziario) per fare i cittadini educati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.