10 thoughts on “Migranti. Il Papa alle parrocchie:”Accogliete una famiglia”. La diocesi di Teggiano-Policastro risponde

  1. I nostri figli caro Pasquale. .non sono risorse. ….e chi bbuo’ fa’…!!!!
    Come non sono risorse i nostri anziani, i nostri disoccupati, le nostre casalinghe, i nostri disabili……

  2. Soprattutto.. meno ingordo di danaro rispetto a qualcuno. ..
    Difendere la propria identità non mi fa sentire cattivo.. anzi..!!
    Mi sento più elevato moralmente rispetto a chi se ne fotte della persona e pensa solo al business. .
    Ora ci dica quanti CLANDESTINI ospita lei a casa sua adesso!!!

  3. Angelo di nome ma non penso nei fatti si connota subito con quel “clandestini”gridato……Replicante ed emulatore dell’ultimo leghista

  4. A san pietro si ospitano tre ragazzine somale davanti al fabbricato dove risiedono ogni giorno vi sono 7 – 8 autovetture di assistenti sociali ed educatrici.
    poi non si possono avere insegnanti di sostegno nelle scuole pubbliche.
    VERGOGNATEVI

  5. Concordo con Angelo! L’invito del Papa è quello di offrire ospitalità senza aspettarsi nessun compenso! Purtroppo alcune persone non provano vergogna nello speculare sullo stato di necessità degli immigrati! . . . Sarebbe il caso che i Sacerdoti dessero l’esempio . . .

  6. Quando lo farete GRATUITAMENTE e senza pensare al dio danaro….Sbaglierete lo stesso! !!!
    VERGOGNATEVI. …ACCATTONI che in nome di Dio lucrano sui CLANDESTINI! !

Comments are closed.