La furia del mare è stata impetuosa nella notte a Scario, piccolo borgo rivierasco di San Giovanni a Piro.

Nonostante la presenza della scogliera di protezione della struttura portuale, il moto ondoso ha completamente distrutto circa 60 metri del muro posizionato lungo la banchina di sopraflutto. Tonnellate di cemento sono cadute sulla banchina che fortunatamente non ha subìto alcun danno.

Immediato questa mattina è stato l’arrivo degli uomini della Capitaneria di Porto di Palinuro guidati dal Tenente di Vascello Francesca Federica Del Re che hanno disposto velocemente la chiusura della banchina interessata dalla forte mareggiata.

Durante la notte l’intera area è stata monitorata costantemente dal presidente della Protezione Civile Gruppo Lucano di San Giovanni a Piro Vito Bruno, preoccupato per le condizioni meteorologiche. Dopo una breve tregua, di qualche ora, il maltempo però è ripreso sull’intero Golfo di Policastro dove la Protezione Civile della Regione Campania ha previsto un’allerta meteo per l’intera giornata.

Nelle prime ore della giornata inoltre gli uomini della Capitaneria di Porto di Palinuro hanno controllato tutte le strutture portuali da Pisciotta a Sapri e non hanno rilevato alcun danno.

– Maria Emilia Cobucci –

 


  • Articolo correlato:

12/11/2019 – Violenta mareggiata a Scario. Le onde alte lambiscono il Lungomare

 

 

 

 

 

2 Commenti

  1. Vero tutto ciò che hai scritto ma vorrei far notare che nei blocchi di cemento crollati non c’è l’ombra di pilastri di ferro per dar più forza nel sostenere le strutture e mi chiedo come mai???chi ha costruito ha dimenticato o ha risparmiato??quindi non meravigliamoci se poi ponti muri ecc ecc crollano io nn sono del mestiere ma è evidente che c’è qualcosa che non va .

  2. E’ un vero peccato che la natura debba accanirsi con tanta violenza sulle opere di grande utilita’, ma quando si attivano piu’ di un elemento (vento, mare grosso, bassa pressione atmosferica, pioggia intensa…) non ci sono tante vie di scampo. Per fortuna le vostre case sono ad una certa distanza dal mare ed in una posizione un po’ elevata rispetto al mare. Comunque, nonostante questo inconvieniente, rimane sempre un suggestivo angolo di paradiso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*