Ancora una tappa di avvicinamento per lo Sporting Sala Consilina in vista dell’inizio del campionato di serie A2. Il team gialloverde del tecnico brasiliano Cafù, dopo i test match con Potenza (vinto di misura) e con la Feldi Eboli di A1 (pareggiato), ha affrontato sul campo amico del PalaCappuccini l’Alma Salerno che milita in serie B. Il trainer dei salesi ha avuto modo di notare i progressi dei suoi ragazzi dopo un mese esatto di preparazione.

La formazione salernitana, che al pari dello Sporting presenta una guida tecnica brasiliana con trainer Marcelo Magalhanes, ha tenuto bene testa a Gallon e compagni, tanto che la prima frazione si è chiusa in parità 2-2. Ed è stata proprio l’Alma Salerno a spezzare l’equilibrio con la marcatura di Cerrone, quasi in apertura di match. Poi solo dopo circa un quarto d’ora è arrivata la rete del pareggio salese firmata da Bavaresco, a cui ha fatto seguito quella di Brunelli. Ma proprio all’ultimo secondo della prima frazione i salernitani hanno trovato il pareggio con Milucci, che ha trasformato il tiro libero, fissando il parziale sul 2-2. Nella ripresa i due tecnici hanno confermato i due quintetti iniziali, in particolare Cafù ha puntato su Egea, Zancanaro, Bavaresco e Brunelli e proprio quest’ultimo con la sua doppietta ha firmato la rete del nuovo sorpasso gialloverde. Poi ci ha pensato Ortega, ripresosi dall’infortunio, a fissare il punteggio sul definitivo 4-2.

Sull’amichevole si è espresso il patron Giuseppe Detta: Per noi è stata una gara di avvicinamento e purtroppo mi tocca rilevare che stiamo pagando e non poco le dimensioni ridotte della struttura che finisce per penalizzare la squadra che fa della tecnica e della tattica la sua forza e questa caratteristica della struttura che ci ospita è un ostacolo in più. Speriamo di non pagare troppo dazio in campionato“.

Prima dell’esordio in A2 che ci sarà il 9 ottobre, venerdì 1 è in programma l’ultimo test match e questa volta si va a Napoli contro la formazione partenopea neo promossa in A1. L’appuntamento è alle ore 20.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano