L’associazione “Soccorso Sociale” di Piaggine, guidata dal Presidente Vincenzo Marra, ha acquistato una nuova autoambulanza allestita con barella di bio contenimento Covid-19, con il contributo della Banca Monte Pruno.

L’Associazione è impegnata nel settore sanitario-assistenziale dal 1991 e i comuni presso cui viene effettuato il servizio sono: la postazione Saut 118 di Bellosguardo, che copre i comuni di Bellosguardo, Roscigno, Corleto Monforte, Sant’Angelo a Fasanella, Ottati, Castelcivita, Controne, Roccadaspide, Aquara e Castel San Lorenzo; la postazione Saut 118 di Teggiano, che effettua interventi a Teggiano, San Rufo, San Pietro al Tanagro, Atena Lucana, Sala Consilina, Sassano, Monte San Giacomo, Caggiano, Pertosa, Auletta.

Dotare l’ampio territorio di competenza delle postazioni di uno strumento attualmente così importante per ridurre al minimo il rischio di eventuali contagi in seguito ad interventi per Covid-19, è motivo di notevole orgoglio per l’associazione, che da anni opera nel territorio allo scopo di assicurare un servizio 118 quanto più funzionale, ottimale e professionale possibile. La scelta di acquistare questo strumento è stata dettata dalla necessità di proteggere l’equipaggio dell’autoambulanza da possibili contagi, anche alla luce di una nuova ondata del virus, come ipotizzato.

I nostri operatori – spiega il Presidente Marra – sono stati impegnati nel territorio del Vallo di Diano, il quale è stato individuato come zona rossa nel periodo marzo-aprile, in seguito allo svilupparsi di un focolaio. L’autoambulanza è a disposizione per eventuali richieste di utilizzo provenienti dal territorio provinciale e regionale. Oltre che per Covid-19, la barella è in grado di ridurre al minimo il rischio per qualsiasi tipo di virus o malattia contagiosa“.

L’associazione “Soccorso Sociale”, nell’ultima annualità, ha effettuato sforzi economici non indifferenti per acquistare nuovi mezzi funzionali e in linea con requisiti previsti dalla nuova convenzione con l’Asl Salerno stipulata a partire da febbraio 2020 e grazie alla quale è stato possibile assumere personale, avere a disposizione lavoratori autonomi a regime di partita IVA o prestazioni occasionali tramite ritenuta d’acconto, pur non discostandosi dal volontariato che caratterizza la struttura associativa, a partire dai membri del Consiglio direttivo, Presidente, Segreteria, volontari per il servizio trasporto dialisi, sviluppando altre attività in collaborazione con Istituti scolastici (alternanza scuola lavoro) e CVS Salerno (con il quale collabora in molteplici attività, tra cui formazione degli operatori, organizzazione campo scuola in montagna rivolto a bambini ed adolescenti e partecipazione alle lezioni riguardanti l’Università del Volontariato.

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*