Una giornata di festa quella vissuta oggi a Sacco per il centenario di nonna Lisia D’Andrea.

Lisia ha spento le 100 candeline circondata dall’affetto dei suoi tre figli, Giovanni, Antonio e Felicetta, dei tanti nipoti e dell’Amministrazione Comunale. Il sindaco Franco Latempa ha voluto omaggiare Lisia recandosi a casa con il Gonfalone del Comune e donandole una speciale targa su cui si legge: “Alla nostra concittadina, attenta custode delle nostre tradizioni, auguri affettuosi nel giorno dei suoi primi 100 anni”.

E’ una persona che quest’oggi meritava tutte le nostre attenzioni nonostante il momento di difficoltà che tutta la nazione sta vivendo – ha affermato il sindaco Latempa -. Lisia è donna da apprezzare, sempre stata dedita al lavoro, alla famiglia e all’intera comunità“.

Nata l’11 luglio del 1920, Lisia ha sempre vissuto a Sacco. E’ sempre stata una persona buona e cordiale, ad oggi lucida e arzilla.

Il figlio Antonio da anni vive in Germania e per l’occasione, in questo giorno speciale, le ha fatto indossare il tradizionale abito tirolese.

Tutta la comunità sacchese aveva in mente e avrebbe voluto organizzare una grande festa per nonna Lisia D’Andrea che purtroppo a causa dell’emergenza Coronavirus è stata rimandata ad un momento migliore.

– Paola Federico –

 

 

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano