Nel corso dell’ultimo Consiglio comunale di San Giovanni a Piro è stata conferita la cittadinanza onoraria all’arbitro internazionale Maria Marotta. Originaria del piccolo centro del Golfo di Policastro e moglie del vicesindaco, Pasquale Sorrentino, Maria Marotta arbitra partite di calcio dal 2001 e negli anni ha raggiunto brillanti successi, fino al più recente, nello scorso mese di maggio, quando è stata designata per dirigere la sfida di Serie B tra Reggina e Frosinone, divenendo la prima donna nella storia ad arbitrare una gara del campionato cadetto.

Nel 2016 era stata nominata arbitro internazionale, facendo il suo esordio in una gara tra Nazionali maggiori femminili in occasione di una partita di qualificazione agli Europei femminile del 2017. Inoltre nel 2019 è stata selezionata dall’UEFA per prendere parte agli Europei femminili under 19 in Scozia.

Il conferimento della cittadinanza onoraria di San Giovanni a Piro, come riporta anche la targa che le è stata donata dal sindaco Ferdinando Palazzo, è in segno di “partecipazione al traguardo storico italiano di uguaglianza tra generi“.

Maria ci ha affidato alla storia – ha dichiarato il primo cittadino – diventando simbolo di emancipazione femminile e di conquista di un territorio talvolta ostile alle donne come quello del calcio maschile. La nostra comunità partecipa al suo successo affermando attraverso la cittadinanza onoraria la sua ineliminabile sangiovannesità“.

Nella stessa seduta di Consiglio si è tenuto il saluto di commiato e il conferimento di un encomio solenne al Tenente Roberto Ricotta, Comandante della locale Stazione dei Carabinieri dal 1996 al 2020. Erano presenti il Colonnello Gianluca Trombetti, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Salerno, il Sotto Tenente Giuseppe Forte, Vice Comandante della Compagnia di Sapri, il Generale dell’Arma Antonio Gagliardo, il Maresciallo Maurizio Solazzo e i Carabinieri di San Giovanni a Piro, il Maresciallo Antonello Scaldaferri, Comandante dell’Ufficio Locale Marittimo di Scario, il Capitano Carmelo Fasano della Polizia Municipale di San Giovanni a Piro, i parroci don Pietro Scapolatempo, don Tonino Cetrangolo e don Simone Lacorte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*