Immagine di repertorio

Un’importante iniziativa ha riguardato questo pomeriggio il Comune di Ceraso, dove il sindaco Gennaro Maione, insieme all’Amministrazione comunale, ha deciso di riconoscere la cittadinanza onoraria a 13 ragazzi figli di migranti.

Un riconoscimento che è arrivato oggi durante il Consiglio comunale e che ha riguardato appunto 13 bambini, di cui la più piccola ha appena compiuto due settimane, ospiti con le loro famiglie del progetto “Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati”, diffuso su tutto il territorio nazionale. Un progetto che si sviluppa grazie al sostegno degli Enti locali e che va al di là della semplice accoglienza ma prevede dei veri e propri percorsi individuali per un inserimento socio-economico sul territorio.

Il sindaco di Ceraso per sottolineare l’importanza di una vera e propria integrazione ha deciso di riconoscere la cittadinanza onoraria a questi ragazzi.

Si tratta purtroppo solo di un riconoscimento simbolico – ha dichiarato Maione – che il Comune ha voluto dare a questi ragazzi. Lo scopo è quello di porre l’accento su un tema ormai diventato importantissimo che è quello dello ‘Ius Soli’ ma anche quello dell’integrazione che oggi più che mai è di grande attualità. Il nostro è un modo per dire no al Decreto Salvini“.

– Maria Emilia Cobucci –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*