Dopo gli arresti e le denunce di diversi spacciatori di droga avvenuti a Battipaglia e nelle zone limitrofe nel corso dello scorso weekend, ieri i poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia, diretti dal Vice Questore Aggiunto Immacolata Acconcia, hanno portato a termine un’altra importante operazione che ha consentito di arrestare in flagranza di reato di spaccio di sostanze stupefacenti due cittadini stranieri.

L’attività di contrasto alla detenzione e allo spaccio di droga dei poliziotti battipagliesi è stata intensificata in particolare nei centri cittadini, lungo la S.S. 18 e lungo le strade limitrofe fino alla zona litoranea.

L’equipaggio di una volante, mentre percorreva ieri pomeriggio la Strada Provinciale 262 che collega la litoranea alla S.S. 18, ha notato la presenza di un’auto con a bordo due stranieri proveniente dalla litoranea e, con l’intenzione di effettuare un controllo, ha segnalato l’alt al conducente che ha accelerato la corsa, tentando di allontanarsi. Dopo un breve inseguimento, durante il quale il conducente ha gettato dal finestrino due involucri che sono stati poi recuperati dai poliziotti, l’auto è stata bloccata e i due stranieri identificati in Jaouad Jamani, di 33 anni, e Said Hammal, di 41 anni, entrambi di nazionalità marocchina e residenti ad Eboli.










Negli involucri recuperati dagli agenti è stata trovata della marijuana e, pertanto, si è proceduto alla perquisizione personale e veicolare che ha consentito ai poliziotti di trovare e sequestrare altri 220 grammi circa di marijuana e 10 grammi circa di hashish. Addosso ai due stranieri, inoltre, sono stati trovati e sequestrati circa 150 euro, probabile provento dell’attività di spaccio.

I due sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*