Si fa strada la pista dolosa in merito all’incendio che questa notte è divampato all’interno un capannone di un’azienda che produce recinzioni in ferro e che si trova in contrada Maglianello ad Atena Lucana.

Alle spalle della struttura, infatti, è stata ritrovata una scaletta di legno poggiata ad un muro, utilizzata probabilmente per salire ed entrare nel capannone. Inoltre alcuni paletti in ferro della recinzione sono stati allargati per farsi spazio. Questo quanto emerge dalle prime indagini compiute sul posto dai Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, agli ordini del Capitano Davide Acquaviva. Sul posto, inoltre, questa notte è stata ritrovata una tanica che probabilmente in precedenza non si trovava all’interno dell’azienda.

Il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Lagonegro, che ha messo sotto sequestro l’immobile per le necessarie indagini, ha disposto un sopralluogo dei Vigili del Fuoco del Nucleo Investigativo Antincendi Territoriale che sarà effettuato domani.

Le fiamme in nottata sono state domate dai caschi rossi del Distaccamento di Sala Consilina, guidati dal caposquadra Eugenio Siena. Ma il lavoro di messa in sicurezza da parte dei Vigili del Fuoco è proseguito anche nel corso della mattinata, quando è giunta sul posto un’altra squadra agli ordini del caposquadra Alessandro Morello.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

23/2/2020 – Capannone di un’azienda in fiamme ad Atena Lucana. Non si esclude la matrice dolosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*