Inaugurata a Sapri la mostra delle opere di Josè Ortega, pittore spagnolo che visse alcuni anni a Bosco























È stata inaugurata questa mattina presso l’Auditorium “Cesarino” di Sapri la mostra dedicata a Josè Ortega, il pittore spagnolo che trascorse gli ultimi anni della sua vita a Bosco. Un’esposizione artistica voluta dall’Amministrazione di San Giovanni a Piro e che subito ha trovato sostegno da parte del Comune di Sapri, dove sarà possibile ammirare le opere fino al 20 gennaio.

La mostra, curata dal coordinatore del Polo Museale di San Giovanni a Piro Franco Maldonato, contiene 20 tavole che compongono l’opera i “Segadores”, ispirate alla sofferenza dei lavoratori nei campi, due oli su tela della produzione cilentana e un quadro realizzato in carta pesta del periodo materano, dove il Pintor si fermò per alcuni anni.

L’istruzione va coltivata e va diffusa – ha dichiarato il sindaco di San Giovanni a Piro Ferdinando PalazzoQuesti quadri ci parlano della nostra terra, della nostra storia e di quanto è stato fatto per ottenere l’uguaglianza e la libertà. Abbiamo il dovere di difendere questi diritti“.







Un pensiero condiviso da Franca Principe e Corrado Limongi, dirigenti scolastici presenti insieme ai loro studenti all’inaugurazione.

Un pensiero rivolto all’importanza e alla valorizzazione del territorio cilentano è stato espresso anche dal Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Tommaso Pellegrino. “L’incontro di oggi sottolinea l’intensità del nostro patrimonio culturale – ha affermato – Per amare e sviluppare il territorio è necessario prendere coscienza di quanta bellezza abbiamo nei nostri Comuni“.

La presentazione della mostra si è conclusa con un’illustrazione delle opere presenti nell’Auditorium da parte dell’avvocato Maldonato.

– Maria Emilia Cobucci –

 

































Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*