Alpini e tricolore a Sala Consilina per omaggiare i caduti a 100 anni dalla fine della Grande Guerra L'evento è stato organizzato in collaborazione con la Banca Monte Pruno



































centenario-grande-guerra-sala-consilina-3 centenario-grande-guerra-sala-consilina-1

Si è svolta oggi a Sala Consilina la cerimonia per ricordare il Centenario dalla fine della Prima Guerra Mondiale. L’evento è stato organizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con i “Volontari Civili” e con la partnership della Banca Monte Pruno e dell’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno.

Il sindaco Francesco Cavallone, con le istituzioni civili e militari e le tante associazioni presenti, ha reso omaggio a chi ha sacrificato la propria vita per amore della Patria con la deposizione di una corona di fiori al Monumento ai Caduti. È seguita poi la Santa Messa nella chiesa della Santissima Annunziata. Ad officiare la cerimonia i parroci don Michele Totaro, don Domenico Santangelo e don Luciano Laperuta.








Da ieri tante sono state le iniziative per mantenere vivo il ricordo dei caduti nelle guerre, infatti, oltre a mostre e proiezioni di film, tutte le sedi istituzionali, le scuole e gli esercizi commerciali hanno esposto il Tricolore in segno di riconoscenza.

Celebriamo il centenario della vittoria della Prima Guerra Mondiale – esordisce il Presidente del Consiglio comunale Maria StabileUna vittoria che ci è costata 650mila morti tra civili e soldati. E’ proprio a partire dalla traccia indelebile lasciata dagli orrori del primo conflitto mondiale che abbiamo preso conoscenza del lascito di ogni guerra. Quei ragazzi hanno rimesso la vita per un ideale e per la Patria. Il tempo che viviamo è molto complicato e le cose non stanno più così. Manca il senso di appartenenza, un ideale, manca l’amore per la Patria e forse non sappiamo neppure cosa sia. Il nostro dovere è far rivivere la speranza di questi eroi. Dobbiamo fare tutto il possibile affinché prevalga la cultura dell’educazione e il rispetto della dignità umana“.

La Prima Guerra Mondiale per me è un argomento molto caro – commenta il sindaco Cavallone – perché mi onoro di portare il nome e il cognome di mio nonno che ha vissuto in prima linea questo evento. Lui mi raccontava degli anni terribili per i giovani che con l’orgoglio di cittadini e patrioti hanno difeso la nostra Nazione. Il loro sacrificio anche a costo della vita avrebbe dato un risultato all’Italia che abbiamo oggi“.

E’ un importante momento culturale perché ricorda uno dei periodi più tragici della storia d’Italia – dichiara il Presidente dell’Associazione Monte Pruno Giovani, Antonio Mastrandreaquesto serve per far capire la gravità della Prima Guerra Mondiale. E’ bello oggi per il nostro istituto di credito essere qui e noi come banca siamo costantemente vicini a quelle che sono le iniziative che vogliono portare avanti gli importanti valori della nostra società”.

A concludere la giornata commemorativa al Teatro comunale “Mario Scarpetta” il concerto del Coro degli Alpini sezione di Latina.

– Annamaria Lotierzo –

centenario-grande-guerra-sala-consilina-2  centenario-grande-guerra-sala-consilina-4



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*