Come ogni anno si rinnova l’appuntamento con l’evento “Caggiano nel cuore” istituito nel 2017 dal Centro Sociale Anziani “Gabriele Pucciarelli” in collaborazione con l’Amministrazione comunale e che prevede il conferimento di un riconoscimento civico a coloro che, attraverso la loro opera nel campo del lavoro diano o abbiano dato lustro a Caggiano o alla comunità.

Due i riconoscimenti civici consegnati nel corso della cerimonia di ieri sera a cui hanno preso parte tantissimi caggianesi, uomini dell’Arma, il Capitano della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina Paolo Cristinziano, il Comandante della Stazione Carabinieri di Polla Fabio D’Agostino, il Comandante della Stazione di Caggiano Giuseppe Vozzolo, il Comandante Fontanili e il Maresciallo Di Russo dei Carabinieri Forestali della Stazione di Polla e i volontari della Protezione Civile Gopi-Anpas di Caggiano.

Con tutta la buona volontà e con il fervente desiderio di allontanare il ricordo dei tragici avvenimenti accaduti a Caggiano durante la pandemia – dichiara Angelo Morrone, Presidente del Centro Sociale Anziani- anche quest’anno il riconoscimento civico riguarderà coloro che si sono prodigati fin dai primi giorni della pandemia, in prima linea a combattere un nemico invisibile che causò un insieme di tante sofferenze, preoccupazioni e ansie che rimarranno cicatrici indelebili nella comunità”.

Uno dei riconoscimenti è stato conferito alla Stazione dei Carabinieri di Caggianoper lo straordinario impegno nel duro e sfiancante lavoro di quegli interminabili giorni dell’emergenza sanitaria e per la rassicurante presenza sul territorio a tutela delle regole e della protezione della salute dell’intera comunità”. A ritirare la targa il Capitano Paolo Cristinziano insieme al Comandante D’Agostino e al Comandante Vozzolo. L’Amministrazione comunale ha donato una pergamena all’ex Comandante dei Carabinieri di Caggiano D’Agostino come ringraziamento per il servizio sul territorio comunale e per il costante impegno a tutela della sicurezza dei cittadini, al mantenimento dell’ordine pubblico e per l’impegno durante la pandemia.

Ai volontari della Protezione Civile Gopi Pubblica assistenza Anpas è stato conferito il riconoscimento civico “per la eccezionale dedizione e per il generoso altruismo nei confronti della cittadinanza tutta, per il grande impegno, spirito di sacrificio, solidarietà, professionalità e senso di responsabilità, fondamentali e determinanti nei mesi drammatici della pandemia”. Il Presidente della Protezione Civile Grippo ha voluto dedicare questo riconoscimento al volontario Rosario Peccheneda scomparso durante la pandemia.

“La partita è stata dura, lunga e forse stiamo giocando ancora i supplementari, ma ho avuto la fortuna di avere al mio fianco validi giocatori – conclude il Sindaco Lamattina – che non hanno mai smesso di ascoltare, collaborare, aiutare e supportare. Mi riferisco al Maresciallo Capo Fabio D’Agostino che durante i mesi di pandemia ha comandato la Stazione dei Carabinieri di Caggiano e al Presidente dei volontari della Protezione Civile di Caggiano, Giovanni Rocco Grippo. Nonostante le paure, la fatica e la stanchezza non si sono mai tirati indietro, dimostrando umanità e cuore che va oltre il ruolo professionale”.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.