Il 16 gennaio all’Università di Salerno un incontro organizzato dal Consorzio di Bonifica Vallo di Diano







































Il 16 gennaio, nell’Aula delle Lauree di Ingegneria all’Università degli Studi di Salerno, si terrà un incontro a carattere tecnico-scientifico organizzato dal Consorzio di Bonifica Integrale Vallo di Diano e Tanagro sulla tematica “Approcci innovativi ed eco-sostenibili per la gestione del reticolo di bonifica”.

Sono previsti crediti formativi per i tecnici professionisti che vi prenderanno parte.

Si inizia alle 9.00 con la registrazione dei partecipanti, mentre alle 10.00 prenderanno il via i lavori con l’intervento “Qualità ecologica e servizi ecosistemici del reticolo di bonifica” del dottor Dodaro della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile. Seguiranno gli interventi su “Il progetto di riqualificazione ambientale diffusa nel comprensorio di competenza del Consorzio di Bonifica Acque Risorgive” a cura del dottor Cornelio del Consorzio di Bonifica Acque Risorgive, su “Gestione dei deflussi in uno scenario di trasformazione del territorio e cambiamento climatico” a cura del professor Longobardi del Dipartimento di Ingegneria Civile dell’Università degli Studi di Salerno e sulla “Gestione di una rete di Bonifica nelle aree interne della Campania e interferenze con i corsi d’acqua naturali – l’esperienza del fiume Tanagro” a cura dei dottori Alliegro, Comuniello e Macellaro del Consorzio di Bonifica Integrale Vallo di Diano e Tanagro.









Dopo la pausa pranzo i lavori riprenderanno con la tematica su “Interventi integrati per la mitigazione del rischio idraulico e incremento dello stato ecologico nei contesti di bonifica” a cura del dottor Trentini del Centro Italiano di Riqualificazione Fluviale, su “Interventi di riqualificazione integrata idraulico ambientale nel comprensorio del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale” del dottor Ruffini del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale, sulla “Gestione della vegetazione nel reticolo di bonifica” a cura del professor Errico del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali presso l’Università degli Studi di Firenze.

A conclusione l’intervento su “Esempi di gestione di una rete di bonifica Campana – Riordino idrogeologico e tutela ambientale della piana di Riardo-Pietramelara Pietravairano” curato dal dottor Natalizio del Consorzio di Bonifica Sannio Alifano.

– Chiara Di Miele –





































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*